Skip to main content

L'unghia incarnita

 

L'unghia incarnita o onicocriptosi è quella condizione in cui un angolo appuntito dell'unghia del piede penetra nella pelle provocando dolore,arrossamento ed infiammazione.

Può manifestarsi a qualsiasi età ma è più frequente tra i giovani adulti(20-30 anni).

Si presenta come un semplice dolore localizzato intorno all'unghia oppure può apparire una ferita infetta o un granuloma.

Le cause possono essere molteplici e sicuramente tra le più comuni ci sono:

-Natura dell'unghia che cresce molto invaginata

-Taglio scorretto

-Eccessiva sudorazione del piede(le lamine ungueali morbide sono più soggette e rottura creando così schegge)

-Trauma ungueale

-Calzatura troppo corta o con la punta troppo stretta

-Sovrappeso

-Scarsa igiene

-Altre patologie a carico dell'unghia che portano ad una sua deformità

Quando si presenta questa patologia è importante rivolgersi subito al podologo che provvederà ad effettuare un taglio corretto e medicare la zona per risolvere la situazione.

Qualora il problema dell'unghia incarnita fosse recidivante in ambito podologico si può prevenire attuando periodici controlli con pulizia del bordo ungueale oppure attraverso l'ortonixia applicare una rieducazione ungueale.

unghie incarnite

 

 

  • Visite: 1525

La rieducazione ungueale

La rieducazione ungueale è chiamata anche ortonixia ed è un metodo molto efficace per prevenire l'onicocriptosi (unghia incarnita) o l'onicofosi(formazione di una callosità subungueale).

E' effettuata con l'applicazione di un filo al titanio che grazie alle sua capacità traziona l'unghia rieducandola.

L'applicazione del filo è assolutamente indolore in quanto viene applicato sulla lamina ungueale e non sui bordi ed è in grado di dare un beneficio istantaneo.

Una volta rimosso il filo tale beneficio permane nel tempo.

ortonixia posizionamento ferretto di titanio per rieducazione ungueale

 

 

  • Visite: 1836

La tallonite

La tallonite è un'infiammazione del tallone che crea un dolore localzzato sul tallone oppure un fastidio che si estende al di sotto del piede(sulla fascia plantare) o posteriormente e sopra il calcagno(sul muscolo tricipite surale).

Le cause principali sono:

-traumi

-calzature scorrette

-patologie come artrosi o patologie reumatologiche o metaboliche

-alterazioni posturali o della biomeccanica del piede

-attività sportiva eccessiva (molti sport che prevedono corsa e salti)

Il podologo nella tallonite è in grado di valutare quale sia la causa e quindi suggerire al paziente la migliore soluzione.

Le soluzioni podologiche sono quindi:la correzione dell'appoggio podalico, il suggerimento di esercizi di stretching e propriocezione podaliche, nonchè l'uso della corretta calzatura.

  • Visite: 1189

Ulcere

Le ulcere cutanee sono delle lesioni derivanti dalla perdita dell'epidermide e del derma, sono particolarmente dolorose e spesso rappresentano una condizione patologica sottostante con rallentamento della cicatrizzazione e della risoluzione della ferita.

Le cause sono dei traumi fisici che si presentano con o senza un danno vascolare che innesca una perdita di tessuto,oppure infezioni, stasi venose, vasculiti,neuroplasie,ipercarichi a livello podalico, malattie autoimmuni e soprattutto diabete.

 Le ulcere diabetiche sono le più diffuse ulcere in ambito podologico e anche le più gravi, hanno un origine neuropatica e colpiscono gli arti inferiori e i piedi.

Per quanto riguarda le ulcere podaliche è fondamentale individuarne le cause che spesso sono correlate oltre che a problematiche primarie sopracitate ad eventi secondari come ipercheratosi da alterato appoggio podalico,ipercheratosi da deformità del piede,vesciche, traumatismi della calzatura e patologie ungueali o problematiche cutanee come la xerosi.

Le soluzioni podologiche sono:

-Educare il paziente ad una corretta igiene ed ispezione del piede

-Trattare le callosità a rischio per evitare ulcere sottostanti

-Ridistribuire il corretto carico del piede con plantari correttivi e di scarico

-Proteggere le zone a rischio con ortesi in silicone su misura

-Medicare le zone ulcerate

piede diabetico con l ulcera infettata

 

 

  • Visite: 1131

Verruche

Con il termine verruca ci si riferisce generalmente a piccole escrescenze cutanee caratterizzate da ispessimento dello strato corneo e da sfumature giallo-grigiastre. Sono causate da un'infezione virale dovuta ad alcuni ceppi dell'HPV, il virus del Papilloma umano; si manifestano soprattutto sulle piante dei piedi e sul contorno ungueale.
Si possono distinguere diverse tipologie di verruche: verruche plantari semplici, verruche plantari a mosaico e verruche periungueali.
Il podologo può indicare al paziente la giusta terapia che comprende:pulizia della zona, utilizzo di creme o prodotti antivirali locali o laser in ambito podologico.

verruche

 

  • Visite: 1216